CORSO DI FORMAZIONE DEI LAVORATORI SUL RISCHIO BIOLOGICO (ANTICONTAGIO COVID-19)

45,00

Ai sensi degli artt. 37 e 266 del D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i., correttivo D.Lgs. 106/09

DURATA: 4 ORE + test intermedio e finale.

 

Inserisci il numero di partecipanti:

Categoria:

Descrizione

La normativa di riferimento

Il corso intende ottemperare al requisito obbligatorio (Art. 37 T.U. 81/08) per il quale tutti i lavoratori devono ricevere una formazione sufficiente ed adeguata in materia di sicurezza.

Gli obiettivi del corso

Fornire ai partecipanti gli approfondimenti e gli aggiornamenti necessari per avere una panoramica delle competenze e degli strumenti di intervento, idonei a realizzare in azienda la valutazione del rischio biologico, evitando la diffusione del contagio da COVID-19, attraverso l`applicazione della normativa e delle linee guida in materia.

La modalità e-learning

e-learning = una modalità d’uso delle tecnologie informatiche e della comunicazione a supporto dei processi di insegnamento/apprendimento basati sull’erogazione elettronica di contenuti, sull’apprendimento attivo e/o collaborativo.

Per favorire il processo l’OPN mette a disposizione una piattaforma ovvero “l’infrastruttura tecnologica” destinata ad accogliere e gestire un corso o alcuni moduli del corso on line, garantendo ed eventualmente anche integrando, la messa a disposizione di prodotti didattici, l’amministrazione delle attività di apprendimento, produzione e verifiche a carico dei discenti, la gestione degli scambi e delle interazioni, più o meno formali, con il Mentor/tutor.

La piattaforma diventa quindi l’ambiente d’apprendimento in cui i discenti possono incontrare il Mentor/tutor in maniera sincrona o asincrona, usufruendo dei contenuti che sono messi a disposizione. La tendenza a riprodurre le caratteristiche dell’aula può essere più o meno accentuata, a seconda del corso.

Gli argomenti del corso

  • Precauzioni standard: igiene delle mani e etichetta respiratoria
  • Precauzioni per contatto e droplets nell’assistenza di casi sospetti/confermati per COVID-19: guanti, mascherina chirurgica, occhiali di protezione/visiera, camice monouso; stanza di isolamento
  • Precauzioni per via aerea nel caso in cui nella struttura si eseguano procedure che possono generare aerosol nell’assistenza di casi di COVID-19: facciale filtrante (FFP2 o FFP3); stanza di isolamento
  • Infezione da SARS-CoV-2 e malattia COVID-19, con particolare attenzione a: caratteristiche del virus e modalità di trasmissione; epidemiologia; presentazione clinica; diagnosi; trattamento; procedure da seguire in presenza di un caso sospetto o probabile/confermato
  • Utilizzo di DPI appropriati in relazione alla valutazione del rischio e corretta esecuzione delle procedure di vestizione e svestizione
  • Buone pratiche di sicurezza nell’utilizzo di aghi e taglienti
  • Smaltimento sicuro dei rifiuti
  • Gestione appropriata della biancheria e degli effetti letterecci
  • Sanificazione ambientale: pulizia frequente (almeno due volte al giorno) con acqua e detergenti seguita da disinfezione con ipoclorito di sodio allo 0,5% (equivalente a 5000 ppm) per la disinfezione di superfici toccate frequentemente e bagni, e allo 0,1% (equivalente a 1000 ppm) per le altre superfici, facendo particolare attenzione alle aree comuni e all’areazione frequente dei locali
  • Disinfezione delle attrezzature non a perdere che non sia possibile utilizzare in modo dedicato per il paziente sospetto/confermato per COVID-19 (ad esempio termometro e fonendoscopio) prima e dopo ogni utilizzo con alcol etilico al 70 %
  • Verifica intermedia e finale tramite test a risposta multipla
WhatsApp Ciao! Come posso esserti utile?