Corso RSPP E ASPP

Corso RSPP E ASPP: Responsabili e addetti del servizio di prevenzione e protezione.

Articolazione del percorso formativo

I percorsi formativi sono strutturati in tre moduli: A, B e C.

Moduli Descrizione Durata
MODULO A Formazione di base, conoscenza della normativa generale e specifica in tema di igiene e sicurezza del lavoro, dei vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale e loro compiti/responsabilità 28 ore
MODULO B Prevede una formazione specifica relativa ai fattori di rischio e alle misure di prevenzione e protezione presenti negli specifi ci comparti. dalle 12 alle 68 ore
MODULO C Formazione gestionale/relazionale, acquisizione di capacità gestionali e relazionali, conoscenza dei sistemi di gestione della sicurezza, organizzazione tecnico-amministrativa della prevenzione, dinamiche delle relazioni, della formazione e della comunicazione, fattori di rischio psico-sociali ed ergonomici. 25 ore

Accordo tra il Governo e le Regioni e Province Autonome, ai fi ni dell’attuazione dell’art. 2, commi 2, 3, 4 e 5 del decreto legislativo 23 giugno 2003, n. 195.

ORGANIZZAZIONE

Per ogni corso, conformemente a quanto defi nito dall’accordo tra il Governo e le Regioni e Province Autonome, è prevista:

1. Individuazione di un responsabile del progetto formativo

2. Impiego di docenti con esperienza almeno biennale in materia di prevenzione e sicurezza sul lavoro

3. Un numero massimo di partecipanti per ogni corso di 30 unità

4. Tenuta del registro di presenza dei formandi (assenze ammesse: massimo 10% del monte orario complessivo)

METODOLOGIA DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO

La metodologia di insegnamento/apprendimento privilegerà le metodologie “attive”, che comportano la centralità del discente nel percorso di apprendimento. Sarà garantito un equilibrio tra lezioni frontali, esercitazioni in aula e relative discussioni, nonché lavori di gruppo e metodologie di apprendimento basate sul problem solving, applicate a simulazioni e problemi specifi ci, con particolare attenzione ai processi di valutazione e comunicazione legati alla prevenzione.

VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI

Al termine di ogni modulo ai partecipanti saranno sottoposti test di accertamento delle conoscenze acquisite (scritti e/o orali) al fine di certificare l’idoneità che, una volta conseguita, resta valida per tutti i percorsi formativi successivi e relativi alle diverse specializzazioni.

L’accertamento dell’apprendimento, tramite le varie tipologie di verifi che finali, viene effettuato da una Commissione di docenti interni che formula il proprio giudizio in termini di valutazione globale e redige il relativo verbale da trasmettere alle Regioni e Province autonome competenti per territorio.

ATTESTATO

Al termine dei moduli è rilasciato un attestato di frequenza che certifica la frequenza al corso (almeno il 90% del monte ore) e l’idoneità, ove riscontrata, a frequentare altri eventuali moduli di specializzazione; l’attestato costituirà Credito Formativo permanente.

Gli attestati di frequenza con verifica degli apprendimenti vengono rilasciati dall’ASL competente (e dalla regione Lombardia) sulla base dei verbali prodotti dal Centro di Formazione XFS.

Tutti i corsi

Prossimi Eventi

30 Gennaio 2020

RSPP e ASPP Modulo A 28 ore

XFire SRL – XFS Academy
9:00 am - 6:00 pm

RSPP MODULO A

CORSO DI Formazione di base per ASPP ed RSPP

OBIETTIVI GENERALI

1. Acquisire elementi di conoscenza relativi alla normativa generale e
specifica in tema di igiene e sicurezza del lavoro, sui criteri e strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferite a problemi specifici.

2. Acquisire elementi di conoscenza relativi ai vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, ai loro compiti, alle loro responsabilità e alle funzioni svolte dai vari Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori

3. Acquisire elementi di conoscenza in particolar modo per gli aspetti normativi, relativi ai rischi e ai danni da lavoro, alle misure di prevenzione per eliminarli o ridurli, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, alla gestione delle emergenze

4. Acquisire elementi di conoscenza relativi alle modalità con cui organizzare e gestire un Sistema di Prevenzione aziendale.

RSPP MODULO B

CORSO di Formazione tecnica specifica per settore produttivo per ASPP ed RSPP

OBIETTIVI GENERALI

1. Acquisire conoscenze relative ai fattori di rischio e alle misure di prevenzione e protezione presenti negli specifici comparti.

2. Acquisire capacità di analisi per individuare i pericoli e quantificare i rischi presenti negli ambienti di lavoro del comparto

3. Contribuire alla individuazione di adeguate soluzioni tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza per ogni tipologia di rischio.

4. Contribuire ad individuare per le diverse lavorazioni del comparto i DPI idonei.

5. Contribuire ad individuare i fattori di rischio per i quali è prevista la sorveglianza sanitaria.

RSPP MODULO C

CORSO di Formazione Gestionale – Relazionale per RSPP

OBIETTIVI GENERALI

Questo modulo specifico per RSPP integra il percorso formativo al fine di sviluppare le capacità gestionali e relazionali e di fare acquisire elementi di conoscenza su:

1. Sistemi di gestione della sicurezza.

2. Organizzazione tecnico-amministrativa della prevenzione.

3. Dinamiche delle relazioni e della comunicazione.

4. Fattori di rischio psico-sociali ed ergonomici.

5. Progettazione e gestione dei processi formativi aziendali.

RIFERIMENTI NORMATIVI

D.Lgs. 81/08 articolo 32 comma 2

Per lo svolgimento delle funzioni da parte dei soggetti di cui al comma 1, è necessario essere in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore ed essere inoltre in possesso di un attestato di frequenza, con verifica dell’apprendimento, a specifici corsi di formazione adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative.

I corsi di cui ai periodi precedenti devono rispettare in ogni caso quanto previsto dall’accordo sancito il 26 gennaio 2006 in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le
province autonome di Trento e di Bolzano, pubblicato nella Gazzetta uffi ciale n. 37 del 14 febbraio 2006, e successive modifi cazioni.